Identità visiva + web design

Valeria Crescenzi

Avere cura degli ambienti che viviamo fa parte del prendersi cura di noi stessi. Materiali, colori, forme, consistenze…hanno tutti un effetto sul nostro benessere. (…) Mi sembra che, dati i tempi che viviamo, ci voglia una buona dose di consapevolezza e rispetto per quello che viene prodotto e scelto per le nostre case.
Valeria
Foto: Carolina Caruso

Vuoi andare subito al sodo?
Qui c’è il logo e qui c’è il sito

Il questionario che chiedo di compilare all’avvio di ogni progetto di identità visiva si apre con un piccolo gioco di visualizzazione che chiamo “il gioco della stanza”.

Il questionario che chiedo di compilare all’avvio di ogni progetto di identità visiva si apre con un piccolo gioco di visualizzazione che chiamo “il gioco della stanza”.

Vuoi andare subito al sodo?
Qui c’è il logo e qui c’è il sito

Nel rispondervi Valeria Crescenzi, interior designer con base a Zurigo, mi ha regalato una suggestione di rara precisione che alle mie antenne non è passata inosservata: “allegria, ma con garbo”.
In queste due caratteristiche ho individuato il filo rosso che collega l’approccio professionale di stampo giornalistico di Valeria alla sua visione del design: qualcosa di vivo, di immersivo, qualcosa che serve davvero per risolvere le piccole sfide di ogni giorno ma che è, al tempo stesso, arte e bellezza. Una poesia democratica, insomma.

Per rappresentare questo nucleo di significato mi sono appellata a immagini e concetti dal sapore “quotidiano”, espressi attraverso stili grafici che prendono spunto dall’immaginario progettuale del designer come pattern, linee e forme più o meno astratte. Ne è scaturita un’identità visiva fatta di linee morbidissime e colori scoppiettanti, vivace ma “con garbo”, allegra ma mai “sopra le righe”.

Il lavoro è poi proseguito col restyling del sito web. Quello esistente era difficoltoso da navigare a causa di un’incoerenza grafica tra le pagine piuttosto marcata e a un’organizzazione dei contenuti non ottimale. Alla luce del lavoro sul brand correlato alla progettazione dell’identità visiva, ho guidato Valeria attraverso una revisione efficace dei testi e da lì sono partita per elaborare una veste grafica funzionale alla nuova struttura di navigazione.

Il risultato ha soddisfatto moltissimo tutte e due: Valeria ha riunito i fili di un lavoro che dopo la maternità si stavano un po’ troppo sparpagliando mentre io ho avuto l’onore di essere il tramite tra il suo ricchissimo bagaglio di esperienze e la sua nuova immagine.

Ecco la storia che ho immaginato per Valeria

Le case per bene hanno stanze grandi e in riga dove nulla è mai fuori posto
(Nella mia, invece)
Le case per bene hanno gli angoli in ordine, le tende stirate, il parquet ben spalmato di cera
(La mia, invece)
Qui le federe dei cuscini sono inamidate e la copertina è ton sur ton
(Nella mia…)
Il servizio buono è nella credenza in attesa di ospiti.
Il vaso sul tavolo aspetta paziente il giorno dei fiori freschi.
(…)
Nelle case per bene non si corre
Non si grida
Non si parla con la bocca piena
Sembrano fatte per essere guardate
E io guardo
Eppure, anche se alle case per bene ho rubato tanti segreti, loro ancora non sono riuscite a svelare il mio…
Quello che rende la mia una casa… per davvero.

La palette colore

La palette colore

I font

Qualche elemento del pacchetto di immagine coordinata

Note a margine

➳ L’oggetto della prima mail scritta da Valeria per richiedere informazioni diceva: “Seguo le briciole… da Zurigo”. Da lì ho capito che ci saremmo piaciute!

➳ Valeria mi ha affidato l’arduo compito di trovare un nome per i suoi servizi di consulenza, che così da “Mignon”, “One Room” e “Full House” sono diventati “Nuance”, “Mezzatinta” e “Caleidoscopio”.

➳ La maggior parte delle nostre call si sono svolte in presenza di un volenteroso apprendista: Enrico, il figlio unenne di Valeria!

Parole chiave

Cura

Accessibilità

Allegria

Benessere

Autenticità

Dulcis in fundo

Seguire le briciole da Zurigo fino a incontrare Clarissa è stata una bellissima scoperta, e una delle collaborazioni professionali più appaganti di sempre. Era giunto il momento di creare un nuovo logo e una nuova identità visiva, ed ero alla ricerca di una professionista che lavorasse con la testa ma anche con il cuore. L’ho trovata in Clarissa che già dalle primissime battute, prima ancora di lavorare al nuovo concept, mi ha dimostrato di saper leggere e comprendere, davvero, idee e pensieri che si affollavano nella mia mente. Ha districato la matassa, trovando e portando in superficie l’essenza di quello che veramente mi rappresenta, e rappresenta il mio brand. Le sue proposte sono state puntuali e oggi posso dire di avere finalmente un’immagine che mi rispecchia profondamente. Ogni tassello è al suo posto. Grazie Clarissa.

Vuoi essere la mia prossima storia?